Articolo


I passaporti dei turisti stranieri non devono essere timbrati in Iran


Piace : 149

Ali Asghar Mounesan, vice presidente iraniano e capo del Patrimonio culturale e del turismo dell'Iran (ICHTO), ha rassicurato i proprietari di alberghi e coloro che operano nel settore turistico che il governo iraniano fornirà misure protezionistiche per sostenere l'industria di fronte alle sanzioni unilaterali statunitensi sull'Iran.

Per contrastare le sanzioni degli Stati Uniti e alleviare le preoccupazioni dei turisti, i passaporti dei turisti stranieri in visita in Iran non saranno timbrati secondo un disegno di legge che è stato redatto e approvato dal capo dell'ICTO, dal ministro dell'industria, del commercio, dalla polizia Iraniana e dal ministero degli esteri, ma non ancora presentata al consiglio dei ministri.

Eliminando i timbri di entrata e di uscita dal visto dei turisti, speriamo di rimuovere anche la preoccupazione dei turisti che visitano l'Iran, a causa delle sanzioni statunitensi, ha aggiunto.

La proposta è stata approvata dalla polizia iraniana e dal ministero degli Esteri e sarà messa in pratica dopo aver ottenuto l'approvazione del consiglio dei ministri.